Trieste
Il soggetto che ha trovato me

Pescheria Trieste

Mercato del pesce nel 1960

La chiamano "l'asta muta". Non si svolge né da Sotherby's né da Christie's ma alla Pescheria Grande di Trieste. I suoi protagonisti sono i pescatori e i pescivendoli che fanno gli acquisti in silenzio, o quasi, sussurandosi all'orecchio le offerte e i rilanci. Uno spettacolo. Il 10 dicembre 1963 il rito si ripete sotto i miei occhi. La Pescheria Grande, costruita nel 1913 e ribatezzata "Santa Maria del Guato" per il suo inconfondibile campanile, è un luogo "magico" di Trieste anche se negli anni sessanta sconta già le sue difficoltà: i clienti vanno diminuendo e, nonostante la chiusura ancora lontanissima, gli spazi di vendita si restringono. Il mercato del pesce però, vibra ancora di vita sua. Allegro. Caotico. Rumoroso. Una città nella città.

tratto da: Ugo e Noi, Emme&emme Editore

Archivio storico Foto Omnia di Ugo Borsatti, acquisito dalla Fondazione CRTrieste

Croazia44 s l225b  s l225  libro013b Leica

 

All rights reserved by Ugo Borsatti - Foto Omnia Trieste facebook